Il Nostro Team

Direttore esecutivo

Filippo Ferraro

Fr. Filippo Ferraro è un missionario di San Carlo. Nato in Italia, ha conseguito il baccalaureato in Teologia  presso l'Istituto teologico dell'Italia Settentrionale (Milano) e si è diplomato in Teologia pastorale delle migrazioni presso il SIMI (Istituto Internazionale delle Migrazioni Scalabrini - Pontificia Università Urbana di Roma). Ha iniziato il suo ministero pastorale con i migranti in Africa come Cappellano della comunità di rifugiati di lingua francese presso l'Arcidiocesi di Città del Capo nel 2014.

Dalla fine del 2017 è Direttore esecutivo del SIHMA e coordinatore dei progetti sociali della Congregazione Scalabriniana in Africa.

Filippo Ferraro

Project Manager

James Chapman

James è Project Manager presso il SIHMA ed è un avvocato iscritto all’albo nel 2008. Prima di lavorare presso il SIHMA ha lavorato per 10 anni presso la Refugee Rights Unit dell'Università di Cape Town (UCT), dirigendo la sezione di Advocacy e Formazione. In precedenza ha lavorato come stagista presso la Law Clinic della UCT assistendo rifugiati, migranti e cittadini sudafricani indigenti con consulenza e assistenza legale. È appassionato di supporto e di valorizzazione dei migranti e rifugiati e del garantire il loro benessere nella realizzazione dei loro diritti e il rispetto della dignità. Dal 2014 al 2019 è membro del Comitato esecutivo del Refugee and Migrant Consortium in Africa Meridionale (il CoRMSA). È inoltre membro dell'Associazione internazionale dei giudici per i rifugiati e migranti. È nato e cresciuto nello Zimbabwe. Ha scritto un capitolo sulla legge del 2018 sull'immigrazione in Sudafrica (a cura di Fatima Khan) sul "effetto della legge sulla residenza nella migrazione". Nel 2019 James e il team dell'Refugee Rights Unit hanno coordinato una conferenza di cinque giorni per i leader del governo nel continente africano riguardo l’ "Ending Statelessness" in collaborazione con l'UNHCR. James spera di poter insegnare, formare e responsabilizzare i leader nello spazio migratorio, con particolare attenzione nel portare i risultati della ricerca all’interno del SIHMA e, più in generale, a beneficio delle persone della comunità.

James Chapman

Assistente di ufficio e responsabile della comunicazione

Deborah Zen

Deborah è assistente amministrativa e per la comunicazione. È nata e cresciuta in Italia. Dopo aver conseguito la Laurea in Mediazione Linguistica e Culturale presso l'Università di Padova, ha operato come volontaria in alcuni progetti Scalabriniani in Colombia (Cucùta) e in Sudafrica (Cape Town). A Cucùta, svolgeva attività educative e formative per bambini e adolescenti di famiglie di sfollati residenti nei quartieri periferici della città; mentre a Cape Town ha svolto il suo servizio di volontariato all’interno del progetto dello Scalabrini Centre: Lawrence House, una casa famiglia che accoglie bambini e ragazzi rifugiati e sudafricani. Nel 2011 si è trasferita in Mozambico, dove ha lavorato per un anno e mezzo come Project Manager nel campo rifugiati di Maratane, a Nampula. Lì ha gestito un progetto per ASCS, l'agenzia Scalabriniana per la Cooperazione e lo Sviluppo di progetti sociali. Ha lavorato in un progetto per bambini malnutriti, gestendo un programma nutrizionale, e organizzando corsi di formazione e campagne di sensibilizzazione sanitaria all'interno del campo rifugiati. Grazie a queste esperienze di lavoro e di volontariato ha continuato ad interessarsi al lavoro per e con i rifugiati e ad appassionarsi di migrazione e persone in movimento. Ora al SIHMA spera di continuare a promuovere i valori scalabriniani di arricchimento interculturale, protezione dei migranti e responsabilizzazione attraverso la comunicazione sui social media.

Deborah Zen